']); _gaq.push(['b._trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'stats.g.doubleclick.net/dc.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })();

Casatiello dolce di Monte di Procida

Ho trovato la ricetta del casatiello dolce di Monte di Procida in un quaderno di mia madre e non ho potuto non farlo. Diciamo per  grandi linee è simile a quello che faccio di solito, con piccole ma sostanziali differenze.

casatiello dolce di Monte di procida

Mi ricordo ancora quando la mamma chiese la ricetta ad una sua amica.

Era estate e stavamo in riva al mare, l’amica di mamma le portò il foglietto con la ricetta scritta e mia mamma la ricopiò poi nel suo quaderno.

Ora, non so quanto questa ricetta sia fedele all’originale, ma mi fido sia di mia mamma e sia della sua amica.

Se desiderate provare occorre..

500 gr di farina 0

4 uova

250 gr di zucchero

125 gr di sugna ( ma io ho messo il burro perché la sugna non mi piace)

100 gr di “criscito”  o lievito madre

un’arancia premuta più la sua buccia grattugiata, naturalmente biologica

Un bicchierino di liquore Strega

10 gr di cannella.

Per la decorazione

4 albumi, 200 gr di zucchero a velo, un cucchiaino di succo di limone, confettini colorati…ecc..ecc…

La preparazione del casatiello generalmente occupa quasi due giorni, ma per noi campani è un dolce tradizionale dal profumo inconfondibile  a cui non possiamo rinunciare.

Allora si inizia aggiungendo al criscito  un uovo, un cucchiaio di zucchero e uno di farina.

Si impasta e si lascia lievitare per una notte, al caldo.

Il giorno dopo si ripete l’operazione cioè aggiungendo un altro uovo, il cucchiaio di zucchero e quello di farina.

Si rinfresca così l’impasto e si lascia lievitare altre 12 ore.

Quindi trascorso questo tempo si aggiunge il resto degli ingredienti e si continua a lavorare energicamente per circa mezz’ora.

Poi si unge uno stampo a ciambella e si pone l’impasto all’interno.

E qui viene il bello….l’impasto per essere pronto ad entrare nel forno deve arrivare al bordo dello  stampo.

Considerando che naturalmente il casatiello viene messo sempre a lievitare in una stanza calda e coperto ben bene, il tempo di lievitazione è variabile.

Infatti se l’impasto ha raggiunto il bordo e voi siete pronte per andare a dormire, diciamo che è mezzanotte, bene il casatiello va infornato a tutti i costi!

Quindi infornate a 180°C per 30 minuti a forno statico.

Una volta freddo e tolto dallo stampo, montate a neve gli albumi e poi aggiungete un poco alla volta lo zucchero a velo e il limone.

Decorate la superficie del casatiello di Monte di Procida con questa glassa e aggiungete i confettini colorati, gli ovetti di cioccolato e tutto ciò che avete in casa e che fa Pasqua!

Casatiello dolce di Monte di Procidaultima modifica: 2017-04-06T17:40:31+00:00da cristina-55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento