']); _gaq.push(['b._trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'stats.g.doubleclick.net/dc.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })();

Zeppole di san Giuseppe fritte

Le zeppole di san Giuseppe devono essere rigorosamente fritte, come da tradizione.

zeppole di san Giuseppe fritte

Quando in casa si iniziava a preparare la pasta choux per le zeppole, era anche la mia festa oltre che a quella del papà.

Se iniziamo già adesso a fare  le zeppole di San Giuseppe   saremo molto più brave ed esperte quando sarà la festa del papà

Per chi vuole provare…...  si inizia a …misurare in un bicchiere graduato una quantità di acqua uguale a quella della farina (250 gr).

Poi dobbiamo  versarla  in una pentola.

Unite un pizzico di sale e quando l’acqua comincerà a fumare,  gettate la farina in una sola volta  e mescolate.

Cuocete rigirando continuamente fino a quando la pasta si staccherà dalle pareti della pentola.

Quindi  trasferitela su di un piano di marmo unto e stendetela con un  mattarello più volte.

Una soffice pasta choux per le zeppole di san Giuseppe

chox

choux2

Aggiungete 2 uova intere e due tuorli uno per volta  e lavorate la pasta finchè non sarà soffice e si formeranno delle bolle d’aria sotto la pressione delle mani.

Lasciate riposare per mezz’ora.

Versate una quantità di pasta in una siringa per dolci con un beccuccio a stella di 3 cm. di diametro.

Formate  su di un piattino unto la forma di  una ciambella stretta.

Un altro metodo è quello di formare le ciambelle su dei quadrati di carta oleata e di immergerle così nell’olio già ben caldo.

In questo modo non si romperanno mettendole a friggere e la carta oleata si staccherà immediatamente e si potrà eliminare quasi subito… senza problemi.

Friggete le zeppole una per volta in abbondante olio moderatamente caldo, poi,  quando si gonfieranno, fatele colorire a fuoco più vivace.

Sgocciolatele e passatele su di una carta assorbente.

Le zeppole di San Giuseppe si possono fare anche al forno, per chi lo desidera, però le vere zeppole sono quelle fritte!

Per la crema  pasticcera  400 ml  di latte, 3 tuorli d’uovo, 150 gr di zucchero ( meglio se a velo), una stecca di vaniglia, un cucchiaio di amido di mais.

Montate i tuorli con lo zucchero e l’amido di mais.

Versateli poi  nel latte portato ad ebollizione con la stecca di vaniglia, ma quando questo sarà più tiepido.

Ponete di nuovo la casseruola sul fuoco, e mescolate sempre fino a quando riprende il bollore, togliete dal fuoco e fate raffreddare.

Mettete la crema sia all’interno della zeppola tagliandola a metà e sia sopra per decorazione.

Se invece preferite poca crema, decorate solo la superficie della zeppola.

Spolveratele con lo zucchero a velo e aggiungete  l’ amarena.

Zeppole di san Giuseppe fritteultima modifica: 2017-03-08T19:10:24+00:00da cristina-55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento