']); _gaq.push(['b._trackPageview']); (function() { var ga = document.createElement('script'); ga.type = 'text/javascript'; ga.async = true; ga.src = ('https:' == document.location.protocol ? 'https://' : 'http://') + 'stats.g.doubleclick.net/dc.js'; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(ga, s); })();

Le chiacchiere secondo la ricetta di famiglia

Possono chiamarsi chiacchiere, cenci, frappe…si tratta sempre del classico dolce di Carnevale, rigorosamente fritto!

chiacchiere di carnevale

Il profumo delle chiacchiere fritte era un richiamo troppo forte per essere ignorato, così io e mio fratello con uno stratagemma cercavamo di distrarre la mamma che le friggeva e ne rubavamo un poco…

La mamma stendeva la sfoglia per le chiacchiere con una maestria che a me non appartiene…infatti uso la macchinetta.

Si proprio la macchina della pasta.

Però per quanto riguarda la ricetta e  la cottura seguo scrupolosamente tutti i suoi insegnamenti.

Dopo aver preparato l’impasto, lo lascio riposare una mezz’oretta, e poi lo taglio a fette di un paio di centimetri di spessore e passo queste fettine nella macchina dal numero 1 della rotella al numero 5 progressivamente.

Gli ingredienti per fare le chiacchiere sono semplicissimi.

200 gr di farina 00

2 uova

20 ml di liquore Strega, se non lo avete va bene anche il liquore Sambuca

10 ml di olio di semi di girasole

20 gr di zucchero semolato

un pizzico di sale

olio per friggere e zucchero a velo per decorare.

Su di una spianatoia disponete la farina e lo zucchero a fontana, al centro rompete le uova, aggiungete l’olio e il liquore, quindi il pizzico di sale e iniziate ad impastare il tutto.

Lavorate fino ad ottenere una pasta liscia e compatta che metterete a riposare come ho già detto.

Quindi formate la sfoglia sottilissima e tagliatela con una rondella per la pasta.

Potrete tagliare dei rettangoli, delle strisce, delle figure irregolari…come più vi piace.

Mettete a scaldare l’olio di semi di arachide e tuffate le chiacchiere quando questo è ben caldo.

Basteranno pochissimi minuti per la cottura delle chiacchiere.

L’importante è girarle spesso, quasi subito e toglierle quando si saranno riempite di bolle.

Quindi mettetele a gocciolare su carta da cucina.

Disponetele poi su di un piatto da portata e spolveratele con zucchero a velo.

Questa dose è per un piccolo vassoio, se desiderate farne di più basterà raddoppiare le dosi.

 

 

Le chiacchiere secondo la ricetta di famigliaultima modifica: 2017-02-24T19:11:59+00:00da cristina-55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento